Porre sempre domande. Sempre alla scoperta.

Le prime domande del tuo bimbo non vengono poste a voce alta. Prima ancora che i bimbi possano parlare, pongono dozzine di domande indicando con le loro dita. Dipende da noi farli continuare a indicare e a chiedere il perché.

Cosa spinge il bimbo a indicare?

Gli oggetti stimolanti invitano il tuo piccolo a formulare domande in modo fisico e sensoriale, per esempio indicando, raggiungendo, toccando e assaggiando. Le sue domande portano a scoperte, e queste scoperte suscitano, come puoi indovinare, ulteriori domande.

Mentre il bimbo percorre le sue tappe lungo la via della scoperta, tu puoi aiutare a:

Sostenere la lingua

Sostenere le capacità linguistiche

Se il bimbo pone una domanda senza usare parole, puoi dire a voce alta la domanda che credi voglia porre: “A cosa serve questo pulsante? Cosa c’è dietro quella linguetta?” Esprimere in parole le domande ipotetiche del tuo piccolo lo espone a nuovi mondi.

Incoraggiare l’area cognitiva

Incoraggiare le capacità cognitive

Quando il tuo piccolo si incuriosice, puoi rispondere alle sue domande con un’esperienza, anziché una risposta, per poterlo aiutare a costruire le sue capacità cognitive.

Stimolo per la curiosità

Stimolo per la curiosità

Esporre il tuo piccolo a oggetti interessanti e a esperienze multisensoriali accende la curiosità e lo invita a pensare al perché le cose esistono e a come funzionano.